fbpx

Come funziona il rinnovo della cessione del quinto

Condividi

Parliamo nuovamente di Prestito con Cessione del quinto e delle opportunità previste dal D.P.R. 180 del 1950. In particolare vediamo che cos’è e come funziona il Rinnovo della Cessione del Quinto.

Che cos’è il rinnovo

Come abbiamo già visto la Cessione del Quinto è un prestito agevolato riservato ai Pensionati, ai Dipendenti Statali, ai Dipendenti Pubblici ed ai Dipendenti di aziende private normato dal D.P.R. 180 del 1950 e successive modificazioni. Tramite la Cessione del Quinto puoi ottenere subito una somma di denaro per i tuoi progetti e le tue spese, senza necessità di garanzie ulteriori, e restituire il prestito a rate mensili comodamente tramite il cedolino pensione o stipendio.

Se in passato hai già contratto un Prestito con Cessione del Quinto ed è attualmente in corso, potrebbe accadere che tu abbia bisogno di ulteriore liquidità per affrontare nuove spese. In questo caso il rinnovo può venire incontro alle tue esigenze, senza dover sopportare ulteriori rate mensili.

Il rinnovo è una nuova operazione di Cessione del Quinto che estingue interamente la Cessione del Quinto in corso permettendo di avere nuova liquidità aggiuntiva. La rata della nuova Cessione del Quinto sostituirà la rata attualmente in corso e continuerà ad essere versata con le stesse modalità tramite cedolino, prolungando semplicemente il periodo di rimborso in base alle tue necessità.

L’operazione di rinnovo Cessione del Quinto ha quindi il vantaggio di fornire nuova liquidità per le proprie spese senza dover accendere per forza un nuovo prestito con ulteriori rate da pagare, continuando quindi a versare la rata nella stessa modalità di sempre.

Termini minimi per il rinnovo

La legge 180 che abbiamo citato definisce il termine minimo per il rinnovo di una Cessione del Quinto. Una Cessione del Quinto non può essere rinnovata prima che sia trascorso il 40% della durata iniziale. Questo significa in parole semplici che se hai contratto un prestito con Cessione del Quinto di durata 10 anni potrà essere rinnovato già dopo 4 anni dal pagamento della prima rata.

Tutto chiaro? Facciamo un altro esempio: se hai contratto un prestito con Cessione del Quinto di durata 5 anni potrai accedere al rinnovo già dopo 2 anni.

Esiste inoltre una ulteriore possibilità prevista dal citato DPR 180 del 1950. Per chi ha contratto un prestito con cessione del quinto di durata pari a 5 anni o inferiore, il DPR 180 permette il rinnovo anche prima del termine minimo del 40%, purché il rinnovo sia con durata 10 anni e che sia richiesta tale durata per la prima volta.

Hai in corso una Cessione del Quinto e vuoi conoscere termini e modalità di rinnovo? Puoi contattarmi direttamente per una consulenza gratuita e personalizzata.

 

Condividi

Lascia un commento